18 gennaio 2008

Stinco di maiale alla birra

Ingredienti per 4 persone

- 4 stinchi di maiale
- 1 litro di birra
- sale, pepe, rosmarino, alloro, 2 spicchi di aglio
- 1/4 di olio
- 50 grammi di farina

Preparazione

Incidere la cotenna senza toglierla, salarli, peparli ed infarinarli.
Preparare la rostiera con l'olio e metterla sul fuoco abbastanza vivo.
Quando l'olio è caldo, allinearvi sopra gli stinchi.
Quando saranno ben rosolati, bagnarli con 1/2 litro di birra, unirvi l'alloro, l'aglio schiacciato, il rosmarino e passare il tutto al forno molto caldo (220°C), bagnando di tanto in tanto con la birra rimasta. Si consiglia almeno 1h di cottura.
Io ho raddoppiato per non sbagliare, poi la carne si scioglieva in bocca.
Restringere il sugo se ancora troppo liquido, che verserete poi sopra agli stinchi.
Servire lo stinco accompagnato da una buona birra fresca. Non possono mancare delle patate dorate sempre al forno.
Io ho utilizzato la guiness sia per la preparazione sia per il servizio, l'amarognolo della birra contrasta il dolciastro della carne di maiale.

Buon appetito

16 commenti:

Il Frez ha detto...

Finalmente in ufficio mi hanno sbloccato l'accesso al tuo blog...e mi si sono subito illuminati gli occhi!!
Come sempre non ti smentisci e non deludi mai!
Grande Secco!

...io e l'altro socio stiamo studiando l'appuntamento culinario previsto...

Secco ha detto...

Mitico Frez! Bentornato. Ci conto sull'appuntamento... Tienimi aggiornato

gigi ha detto...

ciao Secco
era un po che non ti leggevo
gran bella ricetta, non mancherò di provarla
ciao
gigi

Secco ha detto...

Ciao Gigi, è sempre un piacere risentirti! Fammi sapere come è andata la ricetta...

Pier ha detto...

Certo che per uno a dieta venire a visitare il tuo blog porta al suicidio istantaneo... Te possino!

Aò ma sta cena quanno la famo?

Secco ha detto...

Quando vuoi Caro Pier...

gigi ha detto...

ho provato la tua ricetta degli stinchi (anche se ho adottato alcune varianti)
davevro buoni
se vuoi ti mando la mia versione ...
ciao

Secco ha detto...

Manda pure Gigi!

tommaso ha detto...

Bella, semplice e gustosa.
Ho due stinchi in frigo che questa sera finiranno in forno seguendo la tua ricetta.
Una domanda però ce l'ho: se ho capito bene li hai fatti andare un paio d'ore a 220°. Non si secca troppo/carbonizza la carne così? Grazie in anticipo per una tua dritta.
T.

Secco ha detto...

Ciao Tommaso,
a quella temperatura dovresti bagnare la carne di tanto in tanto con il sughetto. Una leggera crosticina dorata sulo stinco è d'obbligo!

michela ha detto...

ciao, io sono nuova ho letto la tua ricetta e subito l'ho provata e devo dire che mi hanno fatto tutti i complimenti.......grazie per l'aiuto

davos ha detto...

ciao secco.. volevo provare questa tua ricetta con amici martedi sera. cambia molto la procedura utilizzando un forno a legna? grazie

Marco ha detto...

Ciao Secco. Ho preparato 5 stinchi da 1kg l'uno, appena portati a casa dal macellaio. Ho utilizzato birra rossa Karpathia 9° polacca. Accompagnando il tutto con del gnocco fritto preparato in casa. Una delizia !!!

Secco ha detto...

Sono proprio contento che questa ricetta riscuota successo!!!!

Simona ha detto...

Ciao! ho intenzione di provare la tua ricetta che mi sembra davvero buona!! Una domanda, lo stinco lo lasci a macerare in frigo con delle spezie oppure lo cucini direttamente?

Grazie!

Secco ha detto...

Ciao Simona, io lo cucino direttamente!

Fammi sapere il risultato ...