12 settembre 2005

Così per scherzo...

Tutto incominciò qualche anno fa sulla linea Mortara-Milano.... così per scherzo, proprio come il titolo di questo post!!!
Mi ritrovo solo ora, a pubblicare una ricetta che doveva far parte di una rubrica...

Grazie Andrea!

Prossimamente sveleremo tutti i retroscena di questa nuova fantastica avventura,
Buon Appettito


Gamberi al curry con riso pilaf

Ingredienti: (dose per 1 persona)Code di gamberi, già sgusciate g 150 - carciofi a spicchi, già puliti g 150 - riso g 80 - porro mondato g 15 - burro g 10 - scalogno - curry - cipolla - alloro - chiodo di garofano - sale Mi prendete una casseruola e versateci il riso, copritelo con g.200 di acqua calda e insaporitelo con mezza cipolla steccata con un chiodo di garofano, una foglia d'alloro e un pizzico di sale. Passate il riso nel forno già a 200°, incoperchiatelo e fatelo cuocere fino a quando mi avrà assorbito tutta l'acqua. Ponete a lessare i carciofi, in acqua leggermente salata. Intanto tritate mezzo scalogno insieme con il porro e poneteli ad appassire nel burro. Unite le code di gamberi, salatele e fatele rosolare a fuoco vivo poi bagnatele con mezzo mestolo d'acqua calda. Tenete sul fuoco la preparazione per 1', quindi insaporitela con mezzo cucchiaio di curry; mescolate e spegnete la fiamma. Questa è la parte fondamentale: in un piatto sistemate il riso, le code di gamberi sgocciolate e gli spicchietti di carciofi lessati, disponendomele a castello. Irrorate con il fondo di cottura dei crostacei come se piovesse e servite, guarnendo il piatto a piacere.

9 commenti:

BastaEssereFelici ha detto...

Così ti voglio!

Secco ha detto...

Era da anni che la conservavo gelosamente nel mio HD.... uff che fatica

Trigliarellis ha detto...

Ho l'onore di apportare il primo commento "esterno" a questo blog atipico, per il quale auspico un successo almeno pari all'ormai famosissimo photoblog del nostro amico sardo Fardax...

Come già richiesto, mi aspetto di essere onorato da una ricetta a base di trigliarellis, che già spopolano sul suddetto blog!

Purtroppo però ad ora mi vedo costretto ad essere solo lettore passivo, dato che la prima ricetta, così come quelle a base di trigliarellis, contengono animali marittimi di cui io non sono uso alimentarmi... Chi mi conosce sa bene che l'unico prodotto ittico che apporta nutrimento al mio corpo è il tonno passato per una scatoletta metallica, altresì noto come tonno estruso!

In bocca al lupo Secco!

Simone Madeddu ha detto...

Idea geniale, ma se metti ricette per una (UNA)persona mi fai venire una tristezza.... chi è che cucina solo per se stesso?

Vieni a votare per il tuo sito nel mio sito : http://fardax.fa.funpic.org

ciao ciao: Fardax

Anonimo ha detto...

Non ci sarebbe qualche ricetta un tantino + semplice???? :)

Federica ha detto...

Grande Secco!A quando l' apertura dell' osteria? A proposito: che la prossima ricetta MI sia di una torta!;-)

Giorgione ha detto...

Secco hai sempre delle idee così umh umh! Come se diceh? Gigiate?
In the mouth of the wolf. You Know

BastaEssereFelici ha detto...

yes... and that God taxi driver! (che Dio tassista)

Secco ha detto...

Cercherò di esaudire nel tempo ogni vostro desiderio....
Vorrei che questo blog diventasse una sorta di Cucina Virtuale dove ognuno di voi possa dare consigli, suggerimenti, idee su un argomento tanto esteso quanto affascinante!!!

Grazie a tutti Voi