21 dicembre 2005

Risottino con il Bruss Laureato


Per festeggiare un neo architetto, ripropongo la ricetta già pubblicata con relative modifiche!!!!!!

Ingredienti ad michiam: Riso Carnaroli del Mulino di Vigevano altrimenti cambiate Blog, vino bianco, cipolla bionda, grana padano, olio di oliva, zafferano, brodo di carne.
Prendete una pentola e scaldatela molto con olio e cipolla tagliata a velo, quando sarà imbiondita versate il riso e accarezzatelo con il cucchiaio di legno, tostatelo e dopo alcuni minuti fate evaporare il vino bianco. A questo punto resterà la cottura a fuoco medio alto con dell'ottimo brodo prodotto da carni con osso (bollito dopo il risottino è come il cacio sui maccheroni), accertatevi che il bollore sia continuo e persistente, aggiungere gradatamente il brodo fino ad ottenere una crema superficiale che andrete a perfezionare a pochi minuti dalla fine con mantecature standard ( zafferano e grana, consiglio mio) o super plus (zafferano, grana e burro, non consiglio, sapore troppo invadente).

Buon Appetito

p.s. per chi si chiedesse che fine ha fatto il bruss dopo la laurea, la risposta è la seguente, starà preparando le croste del formaggio da mettere nel risottino a metà cottura dentro il risotto, solo per veri ghiottoni, da provare!

Tanti complimenti ad un amico che ha realizzato un sogno!!!!

3 commenti:

BastaEssereFelici ha detto...

...tanti complimenti al padre dell'amico che prolunga l'avvenire dello studio ben avviato...

gigi ha detto...

tanti auguri di buone feste e di un esaltante 2006 Secco!!!!!!!
ci si vede molto presto dalle vostre parti
Forse , se Fina si impegna un po, organiziamo per il secondo sabato di gennaio

Secco ha detto...

Grazie mille, tanti auguri a te e a tutti i lettori del blog.

Buon Natale

p.s. tenetemi aggiornato