28 febbraio 2006

Baci Perugina

Negli anni Venti, il crativo dell Perugina, Federico Seneca, ebbe l'intuizione di racchiudere in ogni bacio un cartiglio con un dolce messagggio.

Da quel momento molte parole dolci si sono sciolte scartando quella carta argentata, lacrime e sorrisi si sono impressi sul nostro viso, forti battiti del cuore hanno sottolineato quanto è importante sentirsi ben voluti, stimati e amati!

Una curiosità!

Il cartiglio N°1 fu:
La memoria non dimentica il bacio promesso, ma il ricordo del bacio ricevuto è presto perduto.
N.B.: Sono apprezzatissimi senza aspettare ricorrenze, festività etc....

Un bacio a tutti voi dolci lettori!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Soprattutto se offerti a metà mattina durante una noiosa giornata di lavoro...
G

BastaEssereFelici ha detto...

i Baci... mi mancheranno...

luca ge ha detto...

Cartiglio o non cartiglio sono troppo, troppo e dico troppo buoni.

Secca ha detto...

...o offerti alla sera,una volta tornato a casa...

Anonimo ha detto...

ma lo sapevate che il primo nome era .... CAZZOTTO!!!!

ciao
Anto